Legge sul libro


Art. 1 Scopo

Scopo della presente legge è promuovere la varietà e la qualità dell’offerta del bene culturale libro e garantire che tale offerta sia accessibile al maggior numero di consumatori finali e a condizioni ottimali.

Art. 2 Campo d’applicazione

La presente legge si applica all’edizione, all’importazione e al commercio, escluso quello elettronico transfrontaliero, di libri nuovi, privi di difetti, scritti nelle lingue nazionali svizzere.

Cpv. 2 (nuovo)

2 La presente legge non si applica ai libri concepiti appositamente quale materiale didattico destinato all’insegnamento scolastico.

1 RS 101

2 FF 2008 ...

3 FF 2008 ...

2

Art. 3 Definizioni

Nella presente legge si intendono per:

libri: i prodotti editoriali in forma stampata e i prodotti combinati di cui il libro stampato è l’elemento principale. I giornali, i periodici, gli spartiti musicali e i prodotti cartografici non sono considerati libri;

prezzo di vendita al pubblico: il prezzo al quale il libro è venduto ai consumatori finali in Svizzera, compresa l’imposta sul valore aggiunto;

consumatore finale: chi acquista libri a fini diversi dalla rivendita;

editore: chi pubblica e diffonde professionalmente libri;

importatore: chi importa professionalmente libri in Svizzera a fini di rivendita;

distributore: chi vende professionalmente libri a fini di rivendita;

libraio: chi vende professionalmente libri ai consumatori finali.

Art. 4 Fissazione del prezzo

1 L’editore o l’importatore di libri fissa il prezzo di vendita al pubblico dei libri da lui editi o importati.

2 Il prezzo di vendita al pubblico deve essere reso noto, in forma adeguata e con l’indicazione della data di pubblicazione, prima della prima edizione del libro. Tale obbligo sussiste anche in caso di modifica del prezzo di vendita al pubblico.

3 Se il prezzo di vendita al pubblico è maggiorato rispetto ai prezzi praticati nei Paesi limitrofi, il Sorvegliante dei prezzi esamina se la differenza di prezzo è abusiva. Se necessario, questi può stabilire la differenza di prezzo ammessa emanando una decisione generale che si applica all’intero settore e tiene conto delle regioni linguistiche.

4 La tutela giurisdizionale è retta dalle disposizioni generali sull’amministrazione della giustizia federale.

3

Art. 5 Prezzo fisso

1 I librai sono tenuti a vendere i libri al prezzo di vendita al pubblico stabilito conformemente all’articolo 4.

2 I librai possono accordare fino al 5 per cento di sconto sul prezzo di vendita al pubblico stabilito.

2 I librai possono diminuire e aumentare fino al 5 per cento il prezzo di vendita al pubblico stabilito.

 

Cpv. 3 (nuovo)

3 Il prezzo di vendita può essere pagato in franchi o nella valuta estera in cui è espresso il prezzo di copertina.

Art. 6 Deroghe

1 Sul prezzo di vendita al pubblico stabilito conformemente all’articolo 4 possono essere

accordati sconti:

a. fino al 10 per cento per la vendita di libri a biblioteche pubbliche e fino al 15 per cento alle biblioteche pubbliche che per l’acquisto di libri dispongono di un budget annuo di oltre 500 000 franchi; se il budget è superiore a un milione di franchi, i partner

commerciali possono convenire lo sconto liberamente;

b. fino al 10 per cento per l’acquisto di oltre 10 copie dello stesso libro, fino al 15 per cento

per l’acquisto di oltre 50 copie e fino al 20 per cento per l’acquisto di oltre 100 copie;

c. per la vendita in blocco di collane di opere o per la prenotazione di opere prima della loro pubblicazione;

d. se oggettivamente giustificato tenuto conto della veste tipografica, della data di

pubblicazione e dell’obbligo dell’acquirente di essere membro di un club del libro.

2 Gli sconti di cui al capoverso 1 non sono cumulabili.

Art. 7 Validità del prezzo fisso

Mediante apposita comunicazione l’editore o l’importatore può abolire il prezzo fisso di un prodotto editoriale che sia stato venduto per almeno 18 mesi a prezzo fisso in Svizzera o all’estero.

4

Il prezzo fisso decade 6 mesi dopo la prima edizione del libro in Svizzera o all’estero.

Art. 8 Distribuzione ai commercianti di altri settori

Gli editori, gli importatori e i distributori non devono fornire ai commercianti di altri settori libri a prezzi più bassi o a condizioni più favorevoli di quelli previsti per le librerie.

Titolo: Distribuzione

Capoverso 2 (nuovo)

2Gli editori e gli importatori non devono vendere libri in Svizzera a prezzi più elevati di quelli praticati nei Paesi limitrofi o nel Paese di edizione.

Capoverso 3 (nuovo)

3 Le imposte sul valore aggiunto rimborsate all’estero devono essere retrocesse ai consumatori in Svizzera.

Art. 9 Azioni

1 Chi è leso o minacciato negli interessi economici da una violazione degli articoli 4–8 può

domandare al giudice:

a. di proibire una lesione imminente;

b. di far cessare una lesione attuale;

c. di accertare l’illiceità di una lesione che continua a produrre effetti molesti.

2 Può in particolare chiedere che una rettificazione o la sentenza sia comunicata a terzi o pubblicata.

3 Può inoltre, giusta il Codice delle obbligazioni4, proporre azioni di risarcimento del danno, di riparazione morale e di consegna dell’utile conformemente alle disposizioni sulla gestione d’affari senza mandato.

4 RS 220

5

Art. 10 Azioni di organizzazioni

1 Le azioni previste nell’articolo 9 capoversi 1 e 2 possono pure essere proposte dalle associazioni professionali ed economiche autorizzate dai loro statuti a difendere gli interessi economici delle seguenti persone:

a. editori;

b. importatori;

c. distributori;

d. librai.

2 Le azioni previste nell’articolo 9 capoversi 1 e 2 possono inoltre essere proposte dalle organizzazioni d’importanza nazionale o regionale che per statuto si dedicano alla protezione dei consumatori.

Art. 11 Provvedimenti cautelari

Gli articoli 28c–28f del Codice civile svizzero5 sono applicabili per analogia ai provvedimenti cautelari.

Art. 12 Garante del prezzo fisso

1 Il settore librario designa un garante del prezzo fisso che tutela gli interessi dei membri del settore indipendentemente dalla loro affiliazione a un’associazione di categoria.

2 Il garante del prezzo fisso può proporre le azioni di cui all’articolo 9 capoversi 1 e 2.

Art. 13 Tribunale arbitrale

1 Il settore librario può istituire un tribunale arbitrale indipendente dalle associazioni di categoria, che giudichi le pretese fondate sulla presente legge.

2 Il tribunale arbitrale può essere adito a prescindere dall’affiliazione a un’associazione di categoria.

5 RS 210

6

Articolo 13a (nuovo) Riesame periodico

1 Il Consiglio federale verifica ogni tre anni l’efficacia dei provvedimenti previsti dalla presente legge. Nel fare ciò tiene conto dello scopo perseguito dalla legge.

2 Il Consiglio federale presenta all’Assemblea federale un rapporto sul risultato del riesame e propone, se necessario, di modificare o abrogare la presente legge.

Art. 14 Referendum ed entrata in vigore

1 La presente legge sottostà a referendum facoltativo.

2 Il Consiglio federale ne determina l’entrata in vigore.